ISTITUZIONE

BANDI

MODULISTICA

DOCUMENTI

COMUNICAZIONE

RASSEGNA STAMPA

MEDIA

METEO

LINK UTILI

CONTATTACI

SEGNALAZIONI

COMUNICAZIONE :: NEWS

24/09/2013

TABACCO: AIUTI COMUNITARI

Articolo Italia Oggi 24.09.2013

Articolo Ciociaria Oggi 26.09.2013
Articolo Inchiesta 26.09.2013
Articolo La Provincia 30.09.2013
Comunicato Stampa

AIUTI AL TABACCO CHIESTI ALL’UE 

DAL MINISTRO DE GIROLAMO

Ciacciarelli: “Opportuna la richiesta del Ministro, 

per sostenere un’eccellenza della nostra produzione agricola,

 risorsa economica ed occupazionale”

 

Nove paesi europei, primo fra tutti l’Italia, tramite il ministro alle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo, hanno chiesto all’Unione Europea di rivedere, nella riforma della politica agricola comune, l’esclusione del tabacco dalla lista dei prodotti ammissibili all’aiuto accoppiato alla produzione.

La richiesta (dell’Italia insieme a Bulgaria, Croazia, Francia, Grecia, Polonia, Romania, Spagna ed Ungheria) Ŕ stata proposta nel corso del Consiglio europeo dell’Agricoltura in svolgimento a Bruxelles ed Ŕ al vaglio degli altri paesi partner.

L’obiettivo di questi paesi Ŕ quello di riprendere il confronto sul comparto della tabacchicoltura, che nel recente accordo sulla PAC non Ŕ stato preso in considerazione.

“La revisione della lista dei prodotti ammissibili all'aiuto europeo, chiesta dal nostro ministro alle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo - commenta il presidente del Consorzio di Bonifica Valle del Liri di Cassino, il dottor Pasquale Ciacciarelli - Ŕ un passo importante e strategico per poter aiutare con i fondi europei la produzione del tabacco e la sua filiera.

La tabacchicoltura, nel nostro territorio, ha eccellenze notevoli, come il tabacco pontecorvese da cui si produce l'omonimo sigaro toscano, che va sostenuta e valorizzata per tutelare e salvaguardare l'economia agricola locale.

La produzione del tabacco pu˛ essere una interessante fonte occupazionale da riscoprire e incentivare e la riforma della politica agricola dell'UE, chiesta dalla De Girolamo e da altri otto paesi europei, Ŕ l'occasione per raggiungere questo obiettivo nel prossimo futuro”.

Infatti nell’area di Pontecorvo, compresa nel comprensorio consortile, la produzione del tabacco Ŕ un’eccellenza riconosciuta da molti anni e continua ad essere una risorsa economica ed occupazionale per molte imprese, la maggior parte a conduzione familiare.

Un tabacco pregiato, il Kentucky, che ha ora il privilegio di aver dato vita al famoso “sigaro toscano con tabacco pontecorvese”, conferendo all’intero comparto prestigio e notorietÓ, affiancando altri prodotti eccellenti come il peperone ed il fagiolo cannellino, peculiaritÓ della produzione agricola del comprensorio consortile.

INDIETRO